Come si favorisce la montata lattea? - Dolce Attesa
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

06 giugno 2016

Come si favorisce la montata lattea?

Come si favorisce la montata lattea?

La montata lattea arriva pochi giorni dopo il parto. Come capire quando sta per accadere? Cos’è il colostro? I consigli nel video dell’ostetrica Rosanna Felisi.

La montata lattea avviene in seconda/terza giornata e la donna ne prende coscienza per l’evidente turgore del seno. Subito dopo il parto e nei giorni che precedono la montata lattea il bambino ha comunque a disposizione il colostro, il suo primo alimento,  un liquido che il seno materno mette a disposizione del neonato, un vero concentrato di nutrimento.

Fra le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità,  l’attaccamento precoce al seno del neonato favorisce la montata lattea. Per attaccamento precoce al seno del neonato si intende dare al piccolo l’opportunità di attaccarsi al seno materno entro la prima mezz’ora dopo il parto. Questa prima suzione aiuta l’organismo materno a preparare la montata lattea.

Da parte loro, le ostetriche insegneranno  l’importanza della posizione del neonato, del corretto rapporto bocca-capezzolo, per cui il capezzolo deve essere posto al centro della bocca del bambino, che deve prendere non solo il capezzolo, ma anche l’areola. Presso  diversi  reparti di maternità per facilitare il  contatto prolungato madre-figlio  , che può anche agire da stimolo per la montata lattea e l’allattamento, è  prassi consolidata il rooming-in,  per cui  durante la degenza il piccolo rimane nella camera con la sua mamma e viene accudito principalmente da lei.

Tornando alle raccomandazioni OMS in tema di allattamento, un altro consiglio è di evitare l’uso di  sostanze zuccherine, se non vi sono altre indicazioni, e di evitare succhiotti o ciucci in questa fase molto delicata  di avviamento dell’allattamento.

Commenti