Rispettare la Natura e conoscerla: il vero obiettivo delle mamme green - Dolce Attesa

17 settembre 2019

Rispettare la Natura e conoscerla: il vero obiettivo delle mamme green

Rispettare la Natura e conoscerla: il vero obiettivo delle mamme green

Le donne sono sempre state molto attente ai prodotti naturali, soprattutto quando si tratta di cosmetica e igiene, ma adesso la protezione dell’ambiente si trova in cima all’agenda di quasi tutte le signore con figli. Qualcuno le chiama mamme ecologiche o mamme “green”, cioè verdi, ma in fondo si tratta solo di persone attente alle scelte che compiono, perché sanno che da esse dipende quale tipo di mondo lasceranno in eredità ai propri bambini.

Scelte precise per perseguire un obiettivo

Come spiegano quando chiacchierano con le altre mamme al parco pubblico o sui blog, per essere ecologiche non ci vuole molto. Si può decidere, ad esempio, di evitare al più possibile la plastica e offrire ai propri bimbi soltanto giocattoli realizzati in legno, magari con coloranti naturali ed atossici.

L’attenzione viene concentrata sui materiali, che vanno selezionati con attenzione. Per questo le mamme green preferiscono i dentaruoli in silicone di grado alimentare, totalmente privi di BPA, oppure mettono al collo dei loro piccoli delle collane che dovrebbero aiutarli per i dolori della dentizione. E poi prediligono i tessuti naturali per gli abiti, la biancheria intima e per ciabattine o scarpine.

Dal balcone al frullatore

Quando sono in una fase più estrema, le mamme ecologiche amano produrre da sé tutto quello che potrebbe servire ai loro piccoli. Così organizzano sul balcone un orto verticale, preparano le pappe o il dado per i brodi, tengono il lievito madre in frigo. Fanno da sole lo yogurt, il pane, i succhi di frutta e le pappine, pensando in questo modo di riuscire a evitare ai loro piccoli l’assorbimento di prodotti chimici o additivi di cui non conoscono fino in fondo gli effetti su un organismo in evoluzione come quello dei neonati o dei bimbi piccoli. In questo senso anche i prodotti per l’igiene della casa e del bucato vengono selezionati in base al loro impatto sull’ambiente e anche sull’epidermide del piccolo.

La cosmetica è il vero banco di prova

Uno degli ambiti in cui la mamma ecologica si sbizzarrisce è quello della cosmetica e dell’igiene. All’inizio l’uomo si curava con unguenti e oli prodotti con bacche e piante, poi il settore si è evoluto facendo passi da giganti, ma le nuove competenze possono essere sfruttate per continuare a lavorare ciò che la Natura ci dona. Le linee naturali dedicate alla donna e al bambino, dunque, vanno per la maggiore, anche se occorre fare attenzione. Se si vuole avere garanzie di qualità e sicurezza, ad esempio, si può affidarsi alla nuova linea Piccolo mio di Fissan, che si ispira al legame speciale tra la mamma e il suo piccolo e propone prodotti naturali certificati.

La linea infatti ha ottenuto la certificazione ICEA, perché applica quattro principi chiave: promuove l’uso di ingredienti di origine biologica e naturale; utilizza processi di trasformazione puliti, che rispettano l’ambiente; integra il principio della chimica verde al posto della petrolchimica, mai superiore al 2 per cento; rispetta la biodiversità.

fissan-piccolo-mio

Dal catalogo della Natura le risposte giuste

A rendere unica questa linea, poi, sono i suoi ingredienti. Anzitutto le acque pure e gli estratti naturali dalle proprietà lenitive e antiossidanti come arancio, calendula, lavanda, camomilla, camelia, melograno, centella, mirtillo e oliva. Poi gli olii e i burri naturali, che risultano particolarmente idratanti ed emollienti, come l’avocado e gli olii di macadamia, di lino, di argan, di mandorla, di cocco, di mango, di jojoba, di karité di cacao e di babassu.

Della linea fa parte anzitutto l’Acqua micellare, che è in grado di rimuovere delicatamente lo sporco senza l’ausilio di tensioattivi aggressivi e lascia la pelle morbida e fresca. Realizzata con acqua distillata di calendula bio, acqua distillata di mirtillo rosso bio ed estratto di aloe, è indicata per tutto il corpo, in particolare per le zone delicate come l’area del cambio del pannolino.

All’acqua micellare si aggiunge la Pasta cambio, che previene e lenisce le irritazioni da pannolino, agendo in modo naturale sulla pelle.

Altre risorse per i vari momenti

Per il momento del bagnetto, invece, Fissan ha creato il Bagnetto delicato, che si usa dal primo incontro del bebè con l’acqua ed è estremamente protettivo, ricco di oli naturali per garantire la massima idratazione e il Bagno corpo e capelli, prezioso nelle settimane e nei mesi successivi.

Infine, la Linea comprende la Crema corpo, da applicare in buona quantità massaggiando con movimenti circolari su tutto il corpo. Regala alla pelle del bebè nutrimento, idratazione e protezione grazie a ingredienti donati dalla Natura.

Commenti