Qual è il ruolo dell'ostetrica? - Dolce Attesa

12 febbraio 2015

Qual è il ruolo dell’ostetrica?

Qual è il ruolo dell'ostetrica?

 L’ostetrica è la figura professionale che, per il tipo di percorso intrapreso, si occupa della donna dall’inizio dell’età fertile fino alla menopausa, seguendola in tutti gli aspetti fisiologici di questo cammino. All’ostetrica spetta anche il compito di assistere, in totale autonomia e competenza, la gravidanza, il travaglio, il parto e il puerperio fisiologici. Il ginecologo dovrebbe intervenire solo nel caso in cui subentri una patologia. In realtà, nel corso degli anni, il medico ha guadagnato sempre più spazio, oscurando un po’ il ruolo dell’ostetrica. Oggi, però, fortunatamente si assiste a un cambiamento culturale e sociale che sta ridando spazio e valore a questa figura. Durante la gravidanza, l’ostetrica può seguire la donna per tutti i nove mesi, occupandosi in prima persona delle visite di controllo mensili. L’unica cosa che non è di sua competenza è l’ecografia, per la quale è necessario rivolgersi a uno specialista o alla struttura ospedaliera, cosa che, per la verità, avviene anche quando si è seguite da un ginecologo.

Che cosa differenzia il rapporto con l’ostetrica rispetto a quello con il medico?

La differenza sta soprattutto nel modo di intendere e sviluppare la relazione con la donna che sta per diventare madre: il rapporto con l’ostetrica, infatti, oltre che sulla competenza e la preparazione, si basa molto sull’empatia. Dal punto di vista emotivo si crea una vera e propria compartecipazione – molto intensa, profonda, che sarà di grande aiuto al momento del travaglio e del parto.

Commenti