Dopo la nascita di un bebè la vita sociale si trasforma

14 febbraio 2019

Dopo la nascita di un bebè la vita sociale si trasforma

Dopo la nascita di un bebè la vita sociale si trasforma
Guarda la gallery

Quando una donna è in dolce attesa spesso trascorre il tempo immaginando il futuro. Di fronte a lei ha una vita tutta da inventare, incentrata sul piccolo che cresce nel suo grembo. Riflessioni che emozionano, fanno gioire e talvolta preoccupare. Uno dei pensieri ricorrenti riguarda la vita sociale dopo il parto, ma spesso in questo senso esistono dei timori infondati. Qualcuna si aspetta di non avere più spazio per incontrare le amiche e fare due chiacchiere, anche se in realtà la nascita di un bebè apre nuovi orizzonti di socializzazione. Che dipendono soprattutto dall’attitudine e disponibilità della mamma ad uscire da casa. Se dopo il parto si chiude in sé stessa, il rischio di perdere di vista il mondo esterno e di allentare le relazioni esiste. Al contrario, se esce e va a passeggio o ad esempio al parco giochi con il piccolo può aprirsi a un nuovo universo di conoscenze. Giovani donne esattamente come lei, felici e insieme intimidite da una condizione nuova, che non cercano altro che neomamme con cui condividere emozioni e preoccupazioni.

L’importante è sentirsi davvero liberi

Basta armarsi di una carrozzina e di un passeggino comodi e lasciarsi alle spalle le mura di casa, per scoprire che avere un bambino non significa certo isolarsi dal mondo. Le prime passeggiate, i primi incontri al parco, possono portare alla nascita di amicizie che si svilupperanno nel tempo, di pari passo con i piccoli. I genitori si avvicinano, i bambini prima si osservano, poi interagiscono, infine giocano e il più è fatto. Nuove relazioni sociali si intessono, da aggiungere a quelle del passato, per creare un ambiente piacevole in cui trascorrere il tempo libero di adulti e bambini.

Per andare alla scoperta delle possibili nuove amicizie, però, i neogenitori e il bebè devono essere comodi e disporre di uno mezzo di trasporto ideale. Carrozzina e passeggino devono essere confortevoli per il piccolo, in modo che viva serenamente il tempo trascorso fuori casa, ma anche leggeri e maneggevoli per mamma e papà, che non vogliono faticare troppo. Avere un passeggino che si sposta senza fatica anche su terreni accidentati, in percorsi resi complicati dalle radici degli alberi dei giardinetti o dalle buche sui marciapiedi, significa partire con il piede giusto per la missione di creare nuove relazioni.

L’esperienza antica che guarda al futuro

In questo senso un aiuto prezioso per le famiglie può arrivare da Momon, azienda leader nel settore della prima infanzia, che propone la nuova linea Trio Vernuji 2.0, che si presenta con un piglio stilizzato molto al passo con i tempi, grazie ai sottili ammortizzatori, che slanciano ancor di più il telaio. Le ruote piene in gel garantiscono la sicurezza sui terreni accidentati e il comfort di grandi e piccini, mentre il nuovo sistema di chiusura senza fermi assicura la pulizia delle linee e la compattezza del telaio aumentando la facilità di chiusura. La cesta portaoggetti, poi, è separata in due sezioni e si può estrarre, in modo da usarla come comoda borsa. La linea viene proposta in tre diverse varianti, ovvero Choco Wafer, Milk Wafer e Coffee Wafer, caratterizzate dai colori che ricordano i biscotti che si mangiavano da bambini, golosi e divertenti. Nel trio Vernuji 2.0 è compresa anzitutto la navicella extralarge da 0 a 8 mesi, studiata per accogliere il bambino fino ai 9 chili. Poi ne fanno parte il passeggino Vernuji (adatto da 6 a 36 mesi, fino a 15 chili), che ha la seduta che può essere sia fronte mamma che fronte strada, a seconda delle preferenze di genitore e piccolo e l’ovetto coordinato, che va bene da zero a 13 chili di peso ed è dotato di riduttore rimovibile e di adattatori per essere montato sul telaio. Un accessorio che può essere utilizzato come seggiolino auto per spostamenti fino a 90 minuti. Solo alcune delle caratteristiche vincenti dei passeggini di Momon: comodi, leggeri, ma anche eleganti. Davvero il regalo ideale da inserire nella lista bebè.

Commenti