Quali sono le migliori posizioni del parto?
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

12 gennaio 2016

Controlla così i dolori del parto

2 di 9

Posizioni del parto

Posizioni del parto

… libera di scegliere

La percezione degli stimoli dolorosi cambia da persona a persona ed è influenzata da numerosi fattori, non solo fisici, ma anche psicologici, come la paura e l’ansia. E sociali, tanto è vero che cambia a seconda della cultura di appartenenza. Chi desidera partorire in modo naturale, può agire su questi fattori per contenere il dolore. La paura è una componente importante del dolore percepito durante il travaglio e il parto, accresciuta dalla mancanza di preparazione e di consapevolezza. La futura mamma che non sa a cosa va incontro, comprensibilmente vive il travaglio con un carico d’ansia che acuisce la sua percezione del dolore.

Ginnastica pre partoallenati con la palla

La preparazione e la consapevolezza danno forza, sul piano fisico e psicologico. Il corpo femminile conosce per istinto le posizioni antalgiche, cioè quelle che permettono di ridurre la componente dolorosa delle contrazioni, aumentarne l’efficacia e favorire la discesa del bimbo nel canale del parto. Se viene lasciata libera di muoversi e adottare la posizione che crede, la donna è in grado di gestire meglio il dolore del travaglio. Già solo il fatto di sapere che avrà la libertà di muoversi a suo piacimento, aiuta la futura mamma a vivere il travaglio con maggiore sicurezza e tranquillità.

 

Commenti