I corsi pre-parto - Dolce Attesa

27 maggio 2010

I corsi pre-parto

I corsi pre-parto

Di cosa si tratta?
Di una serie di incontri a cadenza settimanale tenuti, in genere a partire dal terzo trimestre, presso la struttura ospedaliera che ospiterà la gestante al momento del parto. ‘Insegnanti’ sono proprio le ostetriche dell’ospedale, che nel corso degli incontri, di solito organizzati nell’arco di tre mesi, forniscono alle donne tutte le informazioni necessarie ad affrontare il parto con consapevolezza e tranquillità. Non solo: le lezioni ‘pratiche’ sono un’ottima occasione per familiarizzare con le tecniche di respirazione che possono alleviare i dolori del travaglio e con le posizioni che aiutano la futura mamma a sopportare il peso del pancione nel corso del terzo trimestre. Soprattutto, il corso è un’occasione d’incontro in cui le future mamme condividono emozioni, aspettative, ansie e timori.

È utile perché…

Gravidanza e parto sono due argomenti delicati, su cui circolano tante informazioni distorte e false credenze, che alimentano ansie e paure senza essere supportate dall’evidenza medica. Lo scopo del corso è fornire alla futura mamma dati di fatto e infonderle fiducia sulla sua capacità di affrontare la situazione nel migliore dei modi.

I vantaggi sul piano fisico…
Alcuni corsi prevedono solo incontri informativi, altri anche lezioni dedicate all’attività fisica, con esercizi che aiutano le future mamme a tenere sotto controllo i disturbi tipici della gravidanza, come mal di schiena, gonfiore alle gambe e aumento eccessivo di peso. Durante gli incontri, inoltre, le donne possono sperimentare le posizioni che trovano più comode e che vorrebbero adottare nel corso del travaglio e del parto.

…e su quello psicologico
Essere ben informate sulle modalità del parto e sugli eventuali interventi medici che potranno essere necessari permette alle future mamme di mantenere il controllo della situazione, combattendo l’ansia. Vivere da protagoniste un evento importante come la nascita del proprio bambino – e non subirlo passivamente – è un’esperienza molto gratificante, che rafforza l’autostima.

Una lezione tipo
Gli incontri, che comprendono una parte informativa e una dedicata all’attività fisica, di solito durano due ore. Nella prima mezz’ora, le partecipanti e l’operatrice si siedono in circolo e parlano, esprimono dubbi, confrontano opinioni ed esperienze. Nella seconda parte dell’incontro, inizia la fase del ‘allenamento’ fisico: alle future mamme vengono suggeriti esercizi dolci ispirati allo stretching o alla yoga, che possono essere suggeriti dall’operatrice o dalle stesse partecipanti. Diversa è invece la struttura degli incontri dedicati esclusivamente all’informazione. Sono aperti alle coppie e non soltanto alle future mamme, possono avere una durata di tre ore e tenersi la sera, oppure sono incontri intensivi di diverse ore e vengono organizzati nel corso del fine settimana. Le operatrici rispondono alle domande delle coppie e forniscono loro tutte le informazioni utili sulla gravidanza, il parto, i pro e i contro delle tecniche di analgesia farmacologiche o naturali, l’allattamento, le cure neonatali e così via.

Ma il ‘training’ prosegue a casa
Durante gli incontri, le operatrici suggeriscono alle future mamme letture e siti internet in cui trovare ulteriori informazioni per conto proprio, oltre a esercizi di distensione muscolare e respirazione da eseguire a casa propria, quando ne hanno voglia.

 

Commenti