Un prurito vicino all’ombelico - Dolce Attesa

14 marzo 2011

Un prurito vicino all’ombelico

Un prurito vicino all’ombelico

Sono alla 37ª settimana e da qualche giorno ho una sensazione di prurito vicino all’ombelico. Ho fatto gli esami del sangue e i valori relativi alle transaminasi, che sono sempre stati buoni, si sono alzati. Sono un po’ preoccupata…

Il prurito può manifestarsi sia nel 2° sia nel 3° trimestre e se le analisi del sangue sono nella norma, il disturbo è riconducibile alla distensione della cute (e allora è sufficiente idratarla) oppure agli ormoni della gravidanza: in tal caso possono anche comparire dei ponfi, ma il fastidio tende ad attenuarsi e a scomparire da solo.
Nel terzo trimestre, il piccolo registra un’ulteriore crescita e anche le sue esigenze nutritive e metaboliche aumentano, sovraccaricando l’organismo materno.
Se dunque i valori del sangue risultano alterati, è necessario tenere sotto controllo la funzionalità epatica. Di solito, si preferisce ricoverare la futura mamma, così da ripetere i test di laboratorio e controllare che i valori non si modifichino in maniera esponenziale in tempi rapidi. In ospedale, poi, la donna può essere messa a completo riposo e sottoposta a una dieta priva di grassi; se necessario, vengono somministrati anche farmaci. Quando la gravidanza è vicina al termine, però, come nel tuo caso, per evitare possibili rischi si prende in considerazione anche la possibilità di far nascere anticipatamente il bimbo.

Commenti