29a ventinovesima settimana di gravidanza | Dolce Attesa
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

29a ventinovesima settimana di gravidanza

Cosa succede a te e al tuo bambino nella ventinovesima settimana di gravidanza: tanti consigli, anche per i papà!

Come cresce il tuo bambino

ventinovesima settimana di gravidanza
ventinovesima settimana di gravidanza

Adesso cominciano a formarsi sotto la pelle i primi depositi di grasso. Se dovesse nascere dopo la 29ª settimana potrebbe sopravvivere, a condizione però di essere assistito in un reparto di Terapie Intensive Neonatali (le TIN sono reparti dedicati all’assistenza dei bambini gravemente prematuri o malati e sono le cosiddette “rianimazioni neonatali”, presenti negli ospedali definiti di “terzo livello”).(*)

Sapevi che…

Si è stabilito che almeno da questo periodo un bimbo è in grado di piangere “in utero”, in quanto i nati prematuri in questo stadio della gestazione lo fanno.

Feto, intelligente ancor prima di nascereUn'esagerazione?

Cosa ti succede nella ventinovesima settimana di gravidanza

Il pancione aumenta di giorno in giorno. La tua postura e i tuoi movimenti si modificano provocando spesso un senso di peso al basso ventre. Per alleviare il fastidio, non restare troppo tempo in piedi ed eventualmente indossa una guaina premaman, con il rinforzo sotto la pancia e dietro la schiena. Attenzione però a non prenderne una troppo stretta, soprattutto a livello delle cosce, perché ostacolerebbe il ritorno venoso. Meglio, inoltre, non indossarla molto spesso: avere continuamente un sostegno artificiale mette a riposo i muscoli che devono sorreggere la pancia, indebolendoli.

La domanda

Sono al settimo mese di gravidanza. Durante un rapporto sessuale ho notato una piccola perdita di sangue, che si è comunque subito arrestata. Non ho avuto contrazioni o dolori di alcun tipo. È necessaria un’ecografia di controllo? Leggi la risposta del ginecologo.

Esami

Se pensi di ricorrere all’epidurale durante il parto, è il momento di fissare il colloquio con l’anestesista. Durante la visita sarà valutata la possibilità di eseguire l’epidurale in relazione alle condizioni cliniche della mamma e agli esami del sangue eseguiti in gravidanza. Inoltre, verranno fornite tutte le spiegazioni che saranno richieste e sarà possibile firmare il consenso informato all’anestesia. Per approfondire, leggi Epidurale, i pro e i contro.

E’ ora di…

29b

Decidere dove vuoi partorire! In ospedale, a casa oppure in casa maternità? Innanzitutto occorre chiarirsi le idee su come vorresti che fossero il travaglio e il tipo di assistenza. Poi, se nella tua zona di residenza c’è la possibilità di scegliere tra diverse strutture, conviene visitarle con anticipo per individuare quella che asseconda maggiormente i tuoi gusti e le tue aspettative.
Per informarti, leggi Parto in casa o in casa maternità e Come scegliere l’ospedale giusto per te.

Per il papà

Nell’ultimo trimestre di attesa, il bebè impara a distinguere e ad amare la voce dei genitori e, alla nascita, il suo udito è già particolarmente sviluppato, pronto a ricevere e a memorizzare suoni e voci del mondo esterno ma, soprattutto, a riconoscere i rumori che gli sono già noti nel pancione. La comunicazione prenatale influisce positivamente sullo sviluppo cognitivo e linguistico del bambino. Leggere a voce alta può essere l’occasione per cominciare a parlare con lui!