26a ventiseiesima settimana di gravidanza | Dolce Attesa
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

26a ventiseiesima settimana di gravidanza

Cosa succede a te e al tuo bambino nella ventiseiesima settimana di gravidanza: tanti consigli, anche per i papà!

Come cresce il tuo bambino

ventiseiesima settimana di gravidanza
ventiseiesima settimana di gravidanza

Intorno alla 26ª settimana iniziano a crescere i capelli. I movimenti diventano sempre più ampi, grazie all’allungamento dei muscoli e a una maggiore funzionalità delle articolazioni. Il bimbo porta spesso le mani alla testa, succhia il pollice con vigore, sgambetta. In questo periodo la futura mamma lo sente guizzare nel ventre, proprio come un pesciolino. Il bambino ora è lungo 30-32 centimetri e pesa 600 grammi.(*)

Cosa ti succede nella ventiseiesima settimana di gravidanza
26b

A questo punto della gravidanza è facile che gli arti siano più gonfi e pesanti, perché, premendo sugli organi interni e comprimendo le vene del bacino, il pancione ostacola il ritorno del sangue dalla periferia verso il cuore; inoltre, i cambiamenti ormonali aumentano la lassità venosa e si accentua la ritenzione idrica. Se avverti i fastidi verso sera, ma dopo una notte di riposo tutto torna come prima, non c’è da preoccuparsi. Per attenuare il disturbo, durante la giornata ogni tanto mettiti sdraiata tenendo le gambe leggermente sollevate e fai una bella passeggiata per stimolare la circolazione. In più, ricordati di bere tanto e spesso (i classici due litri al giorno non dovrebbero mai mancare), perché un maggiore introito di liquidi aiuta a smaltire quelli accumulati. Soprattutto quando fa caldo, fai frequenti docciature fredde – passando dalle caviglie verso le cosce – e dopo massaggia una crema a base di centella e mirtillo, con movimenti che vanno sempre dal basso verso l’alto. Se i gonfiori si notano per tutta la giornata o se si associano ad arrossamenti e a dolori agli arti inferiori è opportuno consultare il medico.

E’ ora di…

Durante tutti i nove mesi, svolgere attività fisica in acqua può risultare molto piacevole e rilassante. Innanzitutto ci si sente più leggere: il peso del corpo è circa 1/6 di quello che si registra a terra. Un vantaggio soprattutto negli ultimi mesi, quando il pancione grava sulla schiena e può facilmente causare lombalgie e sciatalgie.

Per scoprire tutti benefici della ginnastica in acqua e gli esercizi da praticare anche da sola, leggi Acquagym, i benefici in gravidanza.

Per il papà

Stai già cominciando a immaginare le sembianze del tuo bambino? La sua statura definitiva è prevedibile con una discreta approssimazione, tanto che gli auxologi (i medici che si occupano della crescita) utilizzano le seguenti formule:

  • Per i maschi: altezza del padre in cm + altezza della madre in cm + 13 diviso 2
  • Per le femmine: altezza del padre in cm + altezza della madre in cm – 13 diviso 2

La statura genetica prevista viene sempre raggiunta, a meno che la crescita del bambino non sia rallentata da fattori ambientali (alimentazione o igiene insufficienti, situazioni familiari molto difficili, attività fisica ridotta) oppure biologici (come problemi ormonali o anomalie cromosomiche).

A chi assomiglierà il bebè?scoprilo