18a diciottesima settimana di gravidanza | Dolce Attesa
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

18a diciottesima settimana di gravidanza

Sei nella tua diciottesima settimana di gravidanza! Scopri come cresce il tuo bambino e cosa succede al tuo corpo.

Come cresce il tuo bambino

diciottesima settimana di gravidanza
diciottesima settimana di gravidanza

Ora il bambino è lungo 16 centimetri e pesa 80-100 grammi.(*)

Sapevi che…

Quale “vissuto” può avere un bimbo racchiuso nel sacco amniotico? Probabilmente una serie di sensazioni tattili, olfattive, gustative e uditive. Ma anche quello strettissimo legame d’amore che unisce mamma e bambino.Questo rapporto presuppone un aspetto dell’intelligenza che avrà un rilievo immenso anche nell’adulto: quello affettivo ed emozionale.

Per approfondire, leggi Feto, intelligente ancor prima di nascere.

Cosa ti succede nella diciottesima settimana di gravidanza

18b

Il fondo dell’utero si trova subito sotto l’ombelico. L’ingrossamento dell’organo, che preme sulla vescica, ti costringe ad andare più spesso a fare pipì. Le emorroidi, piccole dilatazioni delle vene dell’ano, spesso compaiono o peggiorano quando sei incinta. Una delle cause di questo disturbo è l’alterazione dei livelli ormonali – e in particolare l’aumento del progesterone – in gravidanza, che provoca un rilassamento delle pareti venose: i vasi sanguigni tendono a sfiancarsi più facilmente; non a caso, un disturbo altrettanto frequente in questo periodo, è la comparsa di vene varicose. Altro fattore predisponente è la stitichezza, anch’esso tipico dei nove mesi. La causa è sempre il progesterone, che rilassa la muscolatura liscia di tutto l’organismo, compresa quella dell’intestino, che diventa pigro. Ma in questo modo, l’ingombro delle feci e gli sforzi, quando ci si scarica, favoriscono e aggravano il disturbo.

Per conoscere sintomi, rimedi e prevenzione leggi Emorroidi, un fastidioso disturbo in gravidanza.

E’ ora di…

Durante la gravidanza la necessità di calcio, il minerale principale costituente della struttura scheletrica anche del feto, arriva praticamente a raddoppiare. Va detto, però, che l’organismo della donna si dimostra “intelligente” e, con l’aumento del bisogno di calcio, cresce anche la capacità di assorbirlo. Non sarà quindi necessario assumerlo sotto forma di integratori: i formaggi forniscono proteine di altissima qualità e sono la principale fonte di calcio; in particolare, grana e parmigiano meritano un posto di primo piano.

Per approfondire, leggi La guida per mangiare in gravidanza.

Per il papà

Accarezzare il pancione, rivolgergli la parola, baciarlo… Il futuro papà dovrebbe proprio prendersi il tempo e la serenità di dedicare queste attenzioni alla propria compagna e al piccolo che cresce dentro di lei. Oltre a conciliarsi con l’idea che presto la famiglia cambierà il suo assetto, trascorrere dei momenti di relax “tutti insieme” lo aiuterà a capire e vivere meglio le sue emozioni e a sentirsi meno “estraneo” rispetto alla simbiosi della mamma con il suo pancione.