apri modal-popupadv apri modal-popupadv

25 ottobre 2018

Un sistema immunitario in formazione ha bisogno di tantissime cautele

Un sistema immunitario in formazione ha bisogno di tantissime cautele

La nascita di un bambino si porta dietro un corredo di anticorpi di base, che va arricchito con il passare dei mesi. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature Medicine da alcuni scienziati del King’s College di Londra, infatti, i neonati nascono con una dotazione immunitaria già di tutto rispetto. Il loro sistema immunitario è diverso da quello degli adulti, ma è perfettamente in grado di difendersi da molte infezioni batteriche. A caratterizzarlo sono i linfociti T, gruppo di leucociti appartenenti alla famiglia dei linfociti, che producono l’interleuchina-8 (IL-8), proteina capace di favorire i processi infiammatori in risposta a infezioni batteriche. Grazie ad essi, i piccoli possono reagire a molte infezioni e sarebbero persino in grado di farlo anche quando si trovano dentro la pancia. Si tratta dunque di un ottimo punto di partenza, da arricchire grazie all’allattamento materno e anche grazie ai primi contatti con gli agenti esterni, che portano alla creazione di altri anticorpi.

Le esagerazioni non sono mai positive

In termini pratici questo significa che i genitori non devono puntare a sistemare i piccoli sotto una campana di vetro, diventando maniaci della disinfezione. Il loro compito deve essere piuttosto quello di porre attenzione a igiene e pulizia, in modo che gli “attacchi” esterni siano ridotti e quindi il bimbo abbia il tempo e l’energia per affrontarli e costruire il proprio apparato difensivo. E il primo strumento da utilizzare in questo processo è la cura dell’igiene in casa, perché le superfici dove si appoggiano i giocattoli che il bimbo porta alla bocca o dove si sistemano il biberon e il ciuccio, spesso sono fonte di contatto con batteri e germi. 

Due semplici gesti e il gioco è fatto

spray-igienizzanti-napisanPer una pulizia efficace e profonda si possono utilizzare gli spray igienizzanti superfici Napisan, che risultano ideali per le superfici della casa. La formula non lascia residui chimici aggressivi sulle superfici e non richiede risciacquo ed è quindi adatta all’igiene di seggioloni, fasciatoi, frigorifero, superfici della cucina e superfici del bagno. Basta spruzzarlo direttamente sulle superfici, passare un panno pulito e lasciar asciugare. Chi vuole un’azione ancora più intensa, può affidarsi allo Spray Igienizzante Multisuperfici – Potere Sgrassante, che rimuove germi e batteri, grasso, residui di cibo bruciato e di sapone. Per questa ragione risulta ideale in cucina, sui fornelli, scolapiatti e lavandino, ma funziona bene anche sulle superfici del bagno, dal box doccia ai rubinetti, fino ai pavimenti. Per il bagno, poi, esiste lo specifico Spray igienizzante bagno, efficace contro il calcare e i residui di sapone, che garantisce l’igiene profonda di tutte le superfici e rimuove germi e batteri con la sua formula con ossigeno attivo.

In un pacchetto tanta sicurezza

napisan-salviette-igienizzantiChi ha una fretta indiavolata ma non riesce a uscire di casa senza che tutto sia perfetto, infine, può affidarsi alle Salviette per la casa Igienizzanti Napisan – Igiene senza risciacquo. Il pacchetto si nasconde ovunque, anche nel cassetto del mobile all’ingresso, e si può estrarre quando si hanno un paio di minuti da sfruttare, per un veloce passaggio che garantisca pulito e igiene. Le Salviette Napisan Igiene senza risciacquo, infatti, igienizzano, rimuovendo germi e batteri senza bisogno di risciacquare. Che si tratti di bagno o cucina poco importa, perché sono adatte anche alle superfici a contatto con gli alimenti. Le salviette inoltre hanno il vantaggio di rimuovere il 90% degli allergeni provenienti da acari della polvere, cani, gatti e pollini, sulle superfici dure e non porose. Sono quindi un alleato perfetto per l’igiene quotidiana in casa!

Commenti