apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Paese che vai, bagnetto che trovi… ma qualche regola è internazionale

Paese che vai, bagnetto che trovi... ma qualche regola è internazionale

Paese che vai, bagnetto che trovi. Sembra una battuta, invece ogni nazione si comporta in modo diverso quando si tratta dell’igiene del neonato, probabilmente per questioni di cultura e tradizione, ma anche di clima. In Francia, ad esempio, è d’obbligo fare il bagnetto tutti i giorni sin dai primi giorni di vita del bimbo, mentre in Germania è più diffusa una pulizia “a pezzi”, come del resto in Italia, almeno nei primissimi giorni.

Ma qual è l’impatto di queste pratiche sulla pelle del bimbo, che è infinitamente più delicata di quella dell’adulto, perché ancora in fase di formazione? “Di recente sono stati analizzati scientificamente gli effetti di un bagnetto effettuato due volte a settimana rispetto ad una pulizia con il panno morbido, sempre e solo con acqua, su neonati a partire dal settimo giorno di vita per un periodo di quattro settimane – spiega la dottoressa Christina Schnopp, della Clinica e del Policlinico di Dermatologia e Allergologia dell’Università di Monaco di Baviera. Sono risultate solo lievi differenze fra le due procedure di lavaggio, sebbene i valori misurati in termini di funzione di barriera cutanea nell’area del pannolino fossero lievemente migliori nei bambini a cui era stato fatto il bagnetto”. In generale, secondo lei, conviene fare il bagnetto due volte la settimana, quando i bimbi sono piccoli e non si sporcano ancora molto nè sudano.

Latte maternoSe va integrato?

Le regole fondamentali per un bagno sereno

“Un elemento importante è la giusta temperatura dell’acqua e della stanza – aggiunge il medico. L’acqua dovrebbe essere  tra i 36 e i 38 gradi Celsius (corrispondente alla temperatura corporea), mentre quella della stanza dovrebbe essere compresa tra i 23 e i 25 gradi. Nei primi mesi di vita, poi, non si dovrebbe prolungare la durata del bagnetto oltre i 5-7 minuti”. Nei neonati, peraltro, ostetriche e medici raccomandano di prestare attenzione alla cicatrizzazione del cordone ombelicale. Qualche piccola accortezza, comunque, può rendere questo momento più piacevole, creando per bambino e genitore un’occasione di condivisione che sviluppa legami importanti. Sciacquare il bimbo usando un piccolo innaffiatoio e poi strofinare il suo corpo con un panno morbido rende il bagno divertente, quasi un gioco che strappa sorrisi. Abbracciare il piccolo con un asciugamano riscaldato dopo il bagno, invece, significa dimostrargli affetto e farlo sentire protetto e sicuro. Infine, passare la crema con un lieve massaggio diventa un’occasione di coccole e di vicinanza come poche altre.

Scegliere prodotti specifici per non avere brutte sorprese

Una volta creato l’ambiente ideale e scelto il momento migliore della giornata per il bagnetto, che potrebbe essere il tardo pomeriggio, è fondamentale assicurarsi che i prodotti che si utilizzano siano delicati, in modo da ridurre al minimo il rischio di irritazioni cutanee. I detergenti usati dagli adulti sono troppo forti e possono creare irritazioni, ma anche usare solo acqua non va bene, perché si potrebbe avere il risultato di attaccare la barriera cutanea, almeno transitoriamente. Le lozioni detergenti ideali, specifiche per i bambini, detergono la pelle con dolcezza, presentano un ph neutro o leggermente acido per mantenere inalterato il manto acido protettivo e non provocano irritazioni in caso di contatto con gli occhi.

Da HiPP nove proposte per il benessere

Per proteggere la cute dalla disidratazione, dunque, bisogna affidarsi a detergenti delicati ed emollienti come quelli della linea bagnetto della Hipp, marchio tedesco di riferimento per l’alimentazione e la cura della prima infanzia, che propone una linea specifica con dieci diversi prodotti, HiPP Baby Care. Hipp Baby Bagno Delicato e HiPP Baby Shampoo Delicato puliscono con estrema dolcezza la cute delicata e i capelli fragili e rispettano il manto acido protettivo naturale della pelle del bambino e vanno bene fin dai primi giorni. Con la stessa efficacia detergente, Hipp Baby Bagnetto Buona Notte, dalla profumazione arricchita con estratto di legno di sandalo, ha effetti calmanti e rilassanti ed è particolarmente indicato per l’igiene serale. Il pratico Gel Detergente Corpo e Capelli, invece, è comodissimo per tutta la famiglia, non solo perché copre tutte le esigenze di lavaggio, ma anche per il suo comodissimo dispenser. Quando poi il bebé diventa più grandicello,  HiPP rimane al fianco del genitore con la Linea Fun: una mousse detergente a forma di Paperella, uno shampoo a forma di fochetta, un bagnetto che fa le bolle di sapone, un altro che colora l’acqua di blu e persino una crema idratante a rapido assorbimento (si sa che mettere la crema ai bimbi può risultare un’impresa), che sembra una tartaruga!

Commenti