Viaggiare in aereo durante la gravidanza?
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Viaggiare in aereo durante la gravidanza

Viaggiare in aereo durante la gravidanza

Per quanto la gravidanza non debba rappresentare un impedimento ai viaggi alla scoperta delle capitali mondiali o verso lontane spiagge da sogno, la prudenza non è mai troppa. Di seguito ti forniamo delle informazioni utili su quando è più sicuro volare durante la gravidanza e a cosa si deve stare attenti.

Prima di ogni lungo viaggio, sopratutto in aereo, è buona cosa farsi consigliare dal medico che ti segue durante la gravidanza e che può prevedere eventuali complicazioni. Gli specialisti hanno constatato che il periodo migliore per viaggiare è il secondo trimestre di gravidanza, quando non ci sono più nausee, l’umore è stabile, e il rischio di aborto spontaneo o parto prematuro è più basso.

Viaggiare nel terzo trimestre è spesso sconsigliato, in quanto oltre al parto prematuro possono comparire anche altri problemi di salute, quali l’ipertensione da gravidanza (pressione sanguigna aumentata) o la trombosi venosa (formazione di coaguli di sangue nelle vene). Oltre a ciò il viaggio è spesso scomodo poiché le donne incinte sono già di per se limitate nei movimenti.

A causa di queste possibili complicazioni le compagnie aeree pongono limitazioni ai voli in base alla fase di gravidanza. Alcune compagnie aeree dopo una certa settimana richiedono un certificato medico per consentire alle donne incinte di volare.

Ci sono molti motivi per cui i medici sconsigliano un lungo viaggio durante la gravidanza, e si differenziano da caso a caso. Se nelle precedenti gravidanze hai già avuto dei problemi, la probabilità che il viaggio ti venga sconsigliato sarà più alta. Se soffri di emorragie o aspetti più bambini (ad es. due o tre gemelli) è meglio evitare di viaggiare in aereo.

Si corrono maggiori rischi anche quando la donna che aspetta il primo bambino ha più di 35 anni o meno di 15. I medici spesso sconsigliano alle donne incinte di recarsi in luoghi con altitudine molto elevata o dove si può essere esposti a punture di insetti pericolosi. Una causa comune per cui rimandare i viaggi sono anche problemi di salute quali malattie cardiache, ipertensione, anemia o forme gravi di asma.

Probabilmente ogni donna incinta si chiede se viaggiare in aereo sia sicuro a causa delle radiazioni, sia durante i controlli di sicurezza che in volo. Sebbene il livello di radiazioni nell’aria sia un po’ maggiore di quello al suolo, gli specialisti assicurano che non c’è motivo di preoccuparsi se si affrontano ogni tanto lunghi viaggi. Anche i controlli con i metal detector non presentano particolari pericoli data la quantità molto bassa di radiazioni a cui i viaggiatori vengono esposti. Se per motivi di lavoro viaggi spesso, è meglio consultarsi con il medico, che ti consiglierà forse di diminuire il numero di voli durante la gravidanza.

In gravidanzaOcchio all'alimentazione!

Quando decidi di effettuare un lungo viaggio in aereo, è bene seguire i seguenti consigli:

1. Parla con un medico per capire se il viaggio è sicuro o se ci potrebbero essere delle complicazioni.

2. Stipula un’assicurazione sanitaria idonea e controlla dove si trovano le strutture sanitarie nel luogo di destinazione.

3. Prima di partire controlla se occorre vaccinarsi e se il vaccino può causare danni al bambino.

4. Controlla presso la compagnia aerea con cui viaggerai le norme di volo per le donne in gravidanza – alcune compagnie aeree vietano di volare a donne che hanno superato la 35a settimana.

5. Durante il viaggio bevi molto ma evita di assumere bevande che contengono caffeina o alcool.

6. Cerca di muoverti il più possibile anche durante il volo, per evitare il gonfiore delle gambe e la possibile formazione di trombi nelle vene delle gambe. È consigliato fare qualche passo o esercizio per le gambe ogni 30 minuti.

7. Indossa vestiti comodi. La cosa migliore è indossare vestiti elasticizzati e scarpe regolabili data la possibilità del gonfiore dei piedi. È consigliato anche portare calze compressive.

8. Prendi in considerazione l’idea di prenotare un posto vicino al corridoio e alle uscite, così sarà più facile e rapido raggiungere il bagno e avrai a disposizione più spazio per le gambe.

9. Fatti consigliare dal medico i possibili preparati da portare con te in viaggio (ad es. vitamine o preparati contro stitichezza, bruciore di stomaco, emorroidi e altri problemi legati alla gravidanza).

10. Quando siedi in aereo mantieni allacciata la cintura di sicurezza sotto la pancia o sui fianchi.

Quando vai in viaggio non dimenticare mai di portare con te l’acqua minerale naturale Donat Mg, molto ricca di magnesio. Durante la gravidanza il bisogno di magnesio aumenta, e Donat Mg è l’acqua minerale con il contenuto più elevato di tale minerale. Un litro di Donat Mg contiene circa 1000 mg di magnesio. Per soddisfare la dose raccomandata giornaliera bastano già tre decilitri di Donat Mg al giorno.

Il regolare consumo di Donat Mg può aiutare ad alleviare, in modo naturale e delicato, anche gli altri disturbi soliti della gravidanza che si possono manifestare durante un viaggio, quali bruciore di stomaco, problemi di digestione, crampi muscolari e stanchezza. Consumando Donat Mg aiuti anche a soddisfare il fabbisogno giornaliero di liquidi, che aumenta in particolare durante la gravidanza. Un litro di Donat Mg contiene circa 1000 mg di magnesio.

Per maggiori informazioni e consigli utili sul tema della gravidanza visita il portale www.indolceattesa.mg, dove puoi scaricare un manuale sulla gravidanza, o metti “mi piace” sulla pagina Facebook IndolceattesaMg.

Commenti