Make up in gravidanza: bellissimo a tempo di record
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Il make up in gravidanza: a tempo di record!

Bastano dieci minuti per essere stupenda! Impossibile? No, se la tua trousse è ben organizzata e segui pochi, ma semplici step

Il make up in gravidanza: a tempo di record!

La doccia, la colazione, la scelta dei vestiti… e un occhio sempre rivolto all’orologio! Al mattino, con tante cose da fare e i minuti contati, il tempo per truccarsi è davvero poco. Soprattutto se si è in gravidanza e i ritmi sono diventati un po’ più lenti del solito.

Fa bene saltare la colazione?Ascolta il nutrizionizta

Eppure, garantirsi un make up perfetto si può. Innanzitutto seguendo due semplici  regole.

  • La prima è fare le prove in altri momenti più tranquilli della giornata, oppure alla sera prima di fare la doccia e andare a dormire, individuando i colori giusti che valorizzano il proprio viso.
  • La seconda è tenere a mente il detto: “poco, ma buono”. Pochi prodotti, ma di qualità, ben organizzati nella trousse o sullo scaffale del bagno. Ma anche poco prodotto applicato sul viso, per scongiurare un antiestetico effetto maschera.

Con il timer alla mano, proviamo a capire come suddividere il tempo.

Primi 3 minuti: crea la base

Innanzitutto detergi la pelle e stendi la tua crema da giorno. Poi applica il correttore, che puoi utilizzare per coprire macchioline, brufoli e capillari o per attenuare le occhiaie, se queste risultano particolarmente evidenti. In tal caso, ricordati di stendere il prodotto solo dall’attaccatura del naso fino a metà occhio, per non rendere più evidenti le eventuali rughe d’espressione presenti nella zona sotto la palpebra e verso la parte esterna dell’occhio. Puoi scegliere tra il correttore in stick e quello fluido, ma ricorda che il primo è più corposo, e quindi più adatto a una pelle giovane, il secondo invece, che si stende meglio, è più indicato dopo i 40 anni.

Presta attenzione alla pelle del visoScopri come con pioche mosse

Dal 4° al 7° minuto: uniforma il colorito

Applica un po’ di fondotinta, sfumandolo in modo uniforme su tutto il viso per evitare che si creino delle chiazze. Fai attenzione alla scelta della tonalità, che non deve essere né più chiara né più scura del tuo colorito naturale, per evitare che si crei uno stacco troppo evidente tra viso e collo. Per fissare il prodotto e garantire una maggiore tenuta durante la giornata, con un apposito pennello stendi poi un velo di cipria in polvere trasparente su tutto il viso. Infine applica il fard, sfumandolo dal centro della guancia verso la tempia. Se però hai un viso un po’ “pieno” e vuoi affinarlo, stendi il fard partendo sotto lo zigomo e sfumandolo in diagonale.

Dall’8° al 9° minuto: a me gli occhi

Su tutta la palpebra stendi una tonalità chiara di ombretto che schiarisce subito l’occhio, poi disegna una linea sulla rima palpebrale superiore con una matita blu notte: è una sfumatura che si adatta bene a tutti i colori dell’iride e rispetto al nero regala uno sguardo più luminoso. Infine, solo sulle ciglia superiori passa un mascara nero, volumizzante se le ciglia sono un po’ rade, allungante se sono corte. Visto che durante la giornata la palpebra potrebbe sudare un po’ e le ciglia, toccando quella superiore, potrebbero sporcarla, meglio usare un tipo waterproof, che resta intatto fino a sera.

10° minuto: una bocca a prova di bacio

Per finire, la bocca. Disegna il contorno con la matita, per definire bene le labbra; poi applica un rossetto dello stesso colore. Se invece preferisci il gloss, per farlo durare di più stendi la matita su tutte le labbra così da creare una base su cui il prodotto potrà aderire meglio.

Martina Pizzimenti

Commenti