Cistite, le 5 regole per prevenirla | Dolce Attesa
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Cistite, le 5 regole per prevenirla

Cistite, le 5 regole per prevenirla

La cistite è un’infiammazione che coinvolge la vescica e talvolta anche l’uretra, il tratto finale delle vie urinarie. Per la loro conformazione anatomica le donne sono più soggette al problema: la minor lunghezza dell’uretra facilita infatti la risalita degli agenti patogeni alla vescica, mentre la vicinanza dell’orifizio urinario alla vagina e all’ano favorisce la contaminazione da parte dei germi lì presenti, come avviene nel caso dell’Escherichia coli, un batterio di origine intestinale, o della Candida e del Trichomonas vaginalis, che proliferano in vagina.

La gravidanza costituisce un periodo particolarmente a rischio cistite, poiché nell’organismo si verificano alcune modificazioni che aggiungono ulteriori fattori predisponenti oltre a quelli già tipicamente presenti nella donna. Al fisiologico aumento del pH vaginale, si aggiunge la pressione esercitata dall’utero sulla vescica, che favorisce un ristagno di urina al suo interno e, di conseguenza, una possibile proliferazione batterica. Inoltre, l’aumento del progesterone determina un rilassamento della muscolatura di vescica, uretra e uretere rallentando il flusso delle urine e favorendone quindi la stasi. Infine la stitichezza, altro disturbo tipico dell’attesa, facilita l’aumento di batteri intestinali che possono quindi risalire nella vescica provocando l’infezione.

Le cinque regole per prevenire la cistite in gravidanza

  1. Per prevenire la cistite è molto importante adottare alcune semplici abitudini:Bevi molto e spesso, per diluire la carica batterica presente nelle urine.
  2. Non trattenere a lungo le urine e quando senti lo stimolo a urinare assecondalo, per evitare che i batteri restino troppo tempo in vescica.
  3. Quando curi l’igiene intima, ricorda che la detersione deve avvenire dalla parte anteriore verso quella posteriore in modo da evitare che batteri fecali possano essere trascinati verso la vagina e da lì, attraverso l’ uretra, arrivare alla vescica.
  4. Non indossare indumenti troppo stretti e prediligi biancheria intima bianca di cotone rispetto a tessuti sintetici che possono favorire irritazioni e proliferazione batterica.
  5. Evita l’utilizzo comune di asciugamani e biancheria intima

Commenti