Allattamento difficile | Dolce Attesa
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Allattamento difficile

Allattamento difficile
Arrivai al primo parto con i capezzoli molto secchi e già alle prime poppate mi si formarono delle profonde e dolorose ragadi. Nonostante il piccolo si attaccasse bene, ebbi la mastite spesso durante i primi 20 giorni con febbre molto alta finché non smisi di allattare e usai il tiralatte ogni 2 ore. Si può evitare che accada di nuovo nella seconda gravidanza? Oltre alla fatica di tirare il latte notte e giorno ogni due ore c'è stato anche il dispiacere di dover dare il biberon così piccolo.
La descrizione della situazione mi fa pensare che forse nei primi giorni di allattamento hai avuto  un ingorgo. Talvolta il seno troppo duro non permette al bimbo di attaccarsi bene e di conseguenza si formano le ragadi dovute sempre a uno scorretto attaccamento a sua volta determinato dalle posizioni assunte mentre di allatta. Se il seno non viene ben svuotato si creano più facilmente mastiti. Deve essere stato tanto faticoso allattare per te!  E pensare che allattare al seno dopo i primi dieci giorni è più comodo e pratico che armeggiare con biberon e tettarelle!
Ora ogni qualvolta la poppata termina metti sui capezzoli della lanolina purificata, per dare una protezione grassa al capezzolo.
Fai attenzione alle posizioni, quando un bimbo si attacca non deve essere insopportabile il dolore. Questo è un evidente segnale che è necessario trovare un’altra confortevole posizione per entrambi. È normale solo un lieve dolore nei primi dieci giorni che dura qualche secondo. Cerca di attaccare più frequentemente il bebè se i seni tendono a ingorgarsi. Non si ripeterà la stessa situazione, ora sei anche più esperta e troverai le soluzioni più appropriate. Se trovi qualche difficoltà, vai in consultorio da un’ostetrica senza aspettare troppo tempo.

Commenti