apri modal-popupadv apri modal-popupadv

27 settembre 2016

Sbalzi d’umore e stress, perdite, bruciori di stomaco

Sbalzi d'umore e stress, perdite, bruciori di stomaco
Ho 19 anni e sono alla settimana 32, prima gravidanza, dpp 8 novembre. Già dal quarto mese sono soggetta a degli sbalzi d’umore molto pesanti e imprevedibili: attacchi d’ira e di isteria per le cose più stupide, pianto incontrollabile o più spesso stanchezza emotiva e spesso non riesco ad alzarmi dal letto non perché abbia problemi fisici ma perché mentalmente mi costa uno sforzo abissale. Poi passo intere settimane senza problemi, poi ricomincia così. Non mi succedeva prima di rimanere incinta. Non capisco a cosa sia dovuto né se ci sia un rimedio o devo aspettarmi di peggio nel post parto… Inoltre ho delle perdite di colore giallino, a volte liquide, a volte leggermente più dense, a volte più intense, ne soffro da un paio di mesi e non credo si tratti di infezione perché non ho pruriti o irritazioni ad eccezione di quando uso molto gli assorbenti (ma purtroppo se devo uscire di casa è indispensabile), la mia ginecologa sostiene che sia del tutto normale. La cosa che mi sta provando di più sono indubbiamente i bruciori di stomaco. Raramente riesco a cenare e andare a dormire senza avere problemi. Non so ingoiare le pastiglie perciò escludo di prendere maalox o gaviscon che tutti mi consigliano, odio assumere farmaci e in gravidanza mi fido ben poco. Non digerisco le verdure, reflusso pressoché immediato. Come ultima cosa c’è di mezzo un trasloco in corso che inizia tra pochi giorni in quanto nel nostro bilocale è improponibile fare spazio a una nuova creatura, perciò… scatoloni, burocrazia, imprevisti da far collimare con visite e corso preparto vanno ad alimentare uno stato di stress che non so come fronteggiare. Spero saprà aiutarmi in qualche modo, forse devo solo aspettare che finisca questo periodo o posso nel frattempo fare qualcosa per non impazzire?  Wendy
Cara Wendy,
nnormalmente la gravidanza è un momento di grande serenità e rilassatezza emotiva che si accompagna alla modificazioni  fisiche e al normale rallentamento dei ritmi soprattutto nell’ultimo periodo.
Certo un trasloco non aiuta ma forse vale la pena che, anche in vista del post-partum, si faccia dare una mano da uno psicologo che possa capire come mai proprio in gravidanza ha cominciato ad avere questi disturbi.
Per quanto riguarda le perdite sarebbe bene comunque eseguire un tampone vaginale.
Mentre per i bruciori di stomaco anch’io non posso  che consigliarle i farmaci che lei stessa ha citato, meglio se anziché in compressa in soluzione.
Quelli che riferisce sono disturbi frequenti in gravidanza ma si possono contrastare proprio con la terapia che le ho indicato.

Commenti