apri modal-popupadv apri modal-popupadv

01 settembre 2015

Rientro al lavoro dopo maternità

Rientro al lavoro dopo maternità

Lavoro in una filiale di una banca e sono a casa in maternità. Vorrei sapere se, almeno fino al compimento dell’anno di vita della bimba, sono obbligati a riassegnarmi alla sede che ho lasciato quando sono rimasta a casa o se possono farmi rientrare in un’altra filiale su un’altra piazza anche senza il mio consenso.

Fino al compimento dell’anno di età del bambino, il datore di lavoro è tenuto a riassegnare la lavoratrice, che rientra dopo l’astensione obbligatoria ovvero il congedo parentale, nella stessa sede e posizioni assegnati alla medesima prima di tali periodi, ciò in virtù del diritto alla conservazione del medesimo posto di lavoro e mansione.

E’ possibile il trasferimento solo se sussistono condizioni conclamate di impossibilità quali, ad esempio la chiusura della sede o la soppressione del ruolo e l’impossibilità di adibire la lavoratrice a mansioni analoghe all’interno della sede precedentemente occupata.

Commenti